progetto REAL

REte di coordinamento per il disturbo dello spettro Autistico in regione Lombardia

Il Ministero della Salute, di concerto con il Ministero delle Finanze, ha definito i criteri e le modalità per l’utilizzo un fondo per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico (art.1, comma 401, della legge 28 dicembre 2015, n. 208) ponendo in carico al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità una serie di adempimenti finalizzati all’attuazione della legge 18 agosto 2015, n. 134

In virtù di questo accordo, l'Istituto Superiore di Sanità sta promuovendo l'istituzione di una rete di coordinamento regionale tra pediatri di base, servizi educativi dell'infanzia e unità di neuropsichiatria infantile in ogni regione, attraverso specifici bandi cui tutte le Regioni erano tenute a partecipare.

La diagnosi precoce e l'intervento tempestivo sono azioni strategiche per il miglioramento della qualità della vita delle persone con disturbo dello spettro autistico e delle loro famiglie. In particolare, la diagnosi precoce è considerata cruciale alla luce delle evidenze che indicano la maggiore efficacia degli interventi comportamentali precoci rispetto a quelli avviati nell'infanzia tardiva. Per ridurre sensibilmente l'età alla prima diagnosi è ritenuta fondamentale l'istituzione di una rete di coordinamento regionale tra pediatri di base, servizi educativi dell'infanzia e unità di neuropsichiatria infantile.

La regione Lombardia partecipa a questa azione progettuale attraverso il progetto REAL coordinato dall’IRCCS E.Medea – Associazione La Nostra Famiglia che è stato riconosciuto come Centro Pivot Regionale del Network Italiano per il Riconoscimento Precoce dei Disturbi dello Spettro Autistico (NIDA).

Tra le varie attività progettuali inserite nel Progetto, sono incluse:

  • la mappatura delle realtà territoriali di offerta dei servizi per la prima infanzia e delle scuole dell’infanzia, tenendo in considerazione scuole statali, comunali e paritarie
  • attività di formazione sulle caratteristiche del Disturbo dello Spettro Autistico, rivolte al personale scolastico delle scuole prima menzionate, che sarà svolta dall’ISS.

In merito al primo punto, ossia la mappatura delle realtà territoriali di offerta dei servizi per la prima infanzia e delle scuole dell’infanzia, alle scuole dell'infanzia e ai nidi della Regione Lombardia viene chiesto di partecipare al progetto compilando un rapido QUESTIONARIO ONLINE.

Le scuole che saranno coinvolte nella compilazione del questionario online potranno, in un secondo momento, fruire di una formazione gratuita a distanza (FAD) sulle caratteristiche del Disturbo dello Spettro Autistico messa a disposizione direttamente dall'Istituto Superiore della Sanità.

Per qualsiasi informazione potrete contattare i referenti organizzativi per le scuole alla email: info@progettorealscuole.it

Enti Promotori:
Ministero della Salute
Istituto Superiore di Sanità
Regione Lombardia

Ente attuatore:
IRCCS Eugenio Medea - Associazione La Nostra Famiglia

Enti Operativi Coinvolti:
ASST Valle Olona
Fonadzione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico
FISM Lombardia